Crollo della Pontina, si cercherà di concludere i lavori prima di Pasqua


Si cercherà di riaprire la Pontina prima di Pasqua, quindi per la metà di aprile. Sembra essere questo il piano dei vertici Astral che dovranno occuparsi del ripristino della strada crollata il 25 novembre scorso all’altezza del chilometro 97,700. Tragico evento che ha portato anche alla scomparsa di un uomo. Bisognerà eseguire i primi rilievi, quindi uno step alla volta si procederà alla realizzazione dei lavori veri e propri. Nel frattempo la competenza della strada dovrebbe passare anche ad Anas. Anche a proposito dell’assegnazione dei cantieri si dovrebbe andare avanti in modo spedito e nel giro di poche settimane consegnare l’opera finita. Di certo c’è che bisognerà fare in fretta. Da quasi due mesi il territorio di Terracina, ma anche i Comuni limitrofi, soffrono per l’interruzione di una delle principali vie di accesso e di uscita. Con la chiusura del ponte del Sisto e dell’imminente chiusura del primo tratto di Frosinone-Mare si rischiano ingorghi pesanti sulle Migliare. 

Share this post