Crollo su Torre Elena – Leano


Crollo della Pantera Grigia

Non è più una notizia recente ma il crollo di un intero settore di Torre Elena a Leano, avvenuto intorno ai giorni di ferragosto, continua a far discutere per le varie implicazioni che ne conseguono. Il crollo del settore ha interessato tutto il pilastro della Pantera Grigia cancellando in un colpo solo i tiri 2-3-4. Anche la via della Claque ha subìto danni e marginalmente, Nonno Rampante sulla sinistra. Enormi massi sono arrivati fino alla zona destra dell’avancorpo lasciandolo, tuttavia, inalterato. Su tutto il settore ci sono massi instabili e nuovi pericoli di crollo, per cui è necessario osservare prudenza finché sopralluoghi e rimozione programmata dell’instabilità possano dare un certo margine di sicurezza.

Disgaggiamento della Pantera Grigia a Torre Elena - Leano

Disgaggiamento della Pantera Grigia a Torre Elena – Leano

Il distaccamento di massi accade frequentemente in montagna. La vegetazione che si insinua con la crescita all’interno delle rocce e le piogge abbondanti, infatti, provocano nel tempo questi genere di disgaggi. A nostro parere è inutile e infruttuoso interdire completamente l’area (il solito recinto chiuso dopo la fuga dei buoi) per il semplice fatto che non è possibile salvaguardare alcunché con tali provvedimenti. Case, strade e luoghi di passaggio, infatti, continuerebbero ad essere interessati da eventuali altri crolli. Inoltre, chi va in montagna conosce e valuta i rischi a cui va incontro; una cosa assolutamente impossibile, ad esempio, in altri sport molto più diffusi come il ciclismo su strada, tanto per citarne uno.
Sarebbe ideale, sempre a nostro avviso, e quanto mai opportuno, non rischiare di perdere opportunità turistiche che la zona di Leano garantisce (anche se non promossa in alcun modo) e programmare sopralluoghi e manutenzioni periodiche di organi competenti quali associazioni sportive agenti sul territorio, organi statali o parastatali, geologi ecc..

Si spera nella lungimiranza degli organi competenti a tali valutazioni.

La foto in evidenza è l’avancorpo di Leano che non è stato interessato dal crollo. Le altre foto nel corpo dell’articolo e la valutazione iniziale sullo stato attuale delle vie è a cura di Riccardo Innocenti, direttore della famosa Scuola Franco Alletto CAI Roma, che ringraziamo per la disponibilità.

Share this post