Da lettore ad attore, lo spettacolo degli studenti


Lo scorso 2 luglio, presso l’Auditorium della Banca Popolare di Fondi, è andato in scena lo spettacolo “In un battito d’ali”, la piéce teatrale tratta dall’omonimo libro di Gianni Milano e conclusione del progetto “Da Lettore ad…Attore”, un’attività culturale promossa dal Sistema Bibliotecario del Sud Pontino, dalla rete Il Sistema fa Cultura, dalla Biblioteca Comunale “Adriano Olivetti” di Terracina e dalle Biblioteche Comunali di Fondi e SS. Cosma e Damiano in collaborazione con gli Istituti Scolastici del territorio. Lo scopo dell’iniziativa, che si è avvalsa anche del sostegno della Regione Lazio, è quello di promuovere la lettura e le diverse forme di conoscenza per favorire la crescita culturale delle nuove generazioni. Il progetto, destinato ai ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado, si è sviluppato in due momenti: nella prima  è stata curata la fase della lettura del romanzo di Gianni Milano, secondo modalità didattiche innovative e molto coinvolgenti per i ragazzi; la seconda parte del progetto si è concentrata sulla drammatizzazione del testo finalizzata alla rappresentazione teatrale andata in scena. I protagonisti sono stati i ragazzi delle scuole coinvolte: per Terracina l’I.C. “Milani”, l’I.C. “Montessori”, l’Istituto “San Giuseppe” e l’Istituto “Maestre Pie Filippini”. Lo spettacolo del 2 luglio ha registrato il tutto esaurito dell’Auditorium con oltre trecento spettatori, decretandone un successo andato oltre le più rosee aspettative, a conferma che la domanda di cultura, prodotta e fruita anche dai più giovani, continua a rappresentare uno strumento di trasmissione di emozioni potente e formativo. Preme sottolineare lo straordinario impegno di tutte le parti in causa, a cominciare ovviamente dai ragazzi e dalle loro famiglie visto che si tratta di un’attività extra curriculare che ha comportato anche sacrifici in termini di tempo e spostamenti. Corre l’obbligo di ringraziare Anna Santomauro, ideatrice del progetto, Filomena Vallone in rappresentanza della Regione Lazio, gli Istituti Scolastici aderenti e tutte le insegnanti che hanno seguito e incoraggiato i ragazzi, la Banca Popolare di Fondi, il Dirigente Scolastico del Liceo L. Da Vinci di Terracina, prof. Mario Fiorillo, per la disponibilità e, ovviamente, lo scrittore Gianni Milano che, nonostante i numerosi impegni professionali ha dimostrato grande attenzione e amore verso l’iniziativa, coadiuvato nella regia e nella produzione teatrale da Massimo Lerose e Tiberio Muccitelli. L’Assessore alla Cultura della Città di Terracina Barbara Cerilli rivolge le sue congratulazioni “ai ragazzi innanzitutto e poi a tutti gli altri protagonisti, dalle insegnanti alle responsabili delle Biblioteche Comunali, per il grande impegno profuso e, ovviamente, allo scrittore Gianni Milano per aver voluto fortemente realizzare in questo territorio un’iniziativa dall’alto valore culturale e sociale. In tanti si sono adoperati affinchè il progetto, sia pure tra qualche difficoltà, avesse il successo che ha conseguito e meritato. La scuola e le Biblioteche hanno dimostrato, una volta di più, di essere baluardo di promozione della sensibilità e della produzione culturale. Grazie e ancora complimenti a tutti”.

Share this post