Danni per il maltempo a Borgo Hermada, nuova offensiva in Regione


Tramite il Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Righini (quelli pontini in 3 anni non sono pervenuti) è stata presentata in Regione un’interrogazione al Presidente Zingaretti e all’Assessore alle Politiche Agricole sui danni della tromba d’aria del 2017 che devastò le campagne di Borgo Hermada. A farsi promotore dell’iniziativa, l’assessore all’Urbanistica Pierpaolo Marcuzzi in prima linea per il riconoscimento di questo importante ristoro a favore dei cittadini danneggiati.

«Nonostante la regione abbia ricevuto dal Ministero delle Politiche Agricole  3.343.536 € per rimborsare i danni alle imprese agricole  11 aziende locali su 11 domande presentate si sono viste respingere la domanda di accesso ai fondi del Ministero da parte della Regione Lazio» scrive Marcuzzi. «Va detto che molte altre aziende  nel 2018 per informazioni contraddittorie da parte degli uffici regionali della regione Lazio hanno desistito e non hanno fatto richiesta nei 45 gg successivi alla dichiarazione dello stato di calamità naturale pubblicata nella gazzetta ufficiale del 16/03/2018 (le norme parlano di 45 giorni tassativi). Siamo pronti nel caso di ulteriore immobilismo della Regione sollecitata più volte da me in qualità di Assessore del Comune di Terracina a trovare soluzioni per ristorare i danneggiati con il soldi che le ha dato il Ministero a fare ricorso verso il Presidente della Repubblica per riammettere le 11 aziende escluse che in totale hanno chiesto 2.200.000 €.,  Contestualmente cercheremo di capire come far ritornare in gioco le altre per il 1.100.000 € che rimarrebbe libero. Considerato che i ricorsi al Tar non si sono fatti per il lockdown, siamo dell’avviso che si debba trovare una soluzione che semplifichi la procedura, perché comunque i ricorsi al Presidente della Repubblica potrebbero avere tempi troppo  lunghi, tempi che le aziende danneggiate prima dalla Tromba d’aria e ora dal Covid19 potrebbero non aspettare. Con il Senatore Dell Pietra, rappresentante di FdI in commissione agricoltura abbiamo verificato che per il Ministero la partita è chiusa, da parte loro sono stati stanziati  i 3.343.536€  ed ora soldi e burocrazia è tutta in mano alla Regione Lazio. Per colpa del delirio burocratico della Regione Lazio, mancanza di chiarezza ed informazioni, 11 aziende agricole di Borgo Hermada, a Terracina, si sono viste respingere la domanda di accesso ai fondi stanziati dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali” un’altra cinquantina le hanno fatte desistere con la cattiva informazione  dal chiedere i danni. Nel caso in cui la Regione Lazio ci risponderà con un nulla di fatto  oltre al ricorso al Presidente della Repubblica saremo pronti a fare un’interrogazione parlamentare, perché i  3.343.536 sono stati destinati per gli agricoltori di Borgo Hermada ed a loro devono essere dati, non devono rimanere impropriamente nelle casse della Regione Lazio».

Share this post