Defibrillatori in città, il progetto del Rotary club di Terracina-Fondi


Terracina città Cardio protetta, al via il progetto del Rotary club Terracina-Fondi.

“La morte cardiaca improvvisa – fa sapere l’associazione – è una delle principali cause di mortalità fra giovani e adulti, colpendo in Italia più di 70.000 persone l’anno, di cui solo una percentuale inferiore al 5% viene salvata, se non si è in grado di intervenire in 5/6 minuti al massimo con massaggio cardiaco e scarica elettrica la morte sopraggiunge. L’unico modo per poter intervenire in tempo così limitato è quello di avere nella immediata disponibilità un defibrillatore e persona in grado di utilizzarlo. Chiaramente una forte presenza di defibrillatori rende un luogo più sicuro, permettendo di salvare il dono più prezioso, la vita. Il progetto città cardio protetta intrapreso dal Rotary Club Terracina – Fondi prevede l’ambizioso obiettivo di contribuire a qualificare la Città di Terracina come cardio-protetta, promuovendo la progressiva diffusione in Città di defibrillatori, nelle piazze e strade pubbliche, integrando l’unico presente in Piazza della Repubblica ed il prossimo di Piazza Municipio, iniziando sin da subito con la donazione di n.° 3 unità destinate a luoghi di maggior frequentazione, le centrali Piazza Mazzini e Piazza IV Novembre a Borgo Hermada nonché l’area portuale di imbarco, interessando progressivamente i restanti luoghi di maggior aggregazione, promuovendone peraltro la formazione di utilizzo, stimolando il supporto all’iniziativa di associazioni – imprenditori e commercianti.

 

Il defibrillatore è uno strumento in grado di rilevare le alterazioni del ritmo cardiaco e di erogare una scarica elettrica al cuore quando necessario, in pratica eroga shock elettrico per annullare il battito cardiaco patologico, ristabilendo il ritmo fisiologico o sinusale. Il più diffuso è il DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO ESTERNO, che per semplicità d’uso può essere utilizzato anche da personale non sanitario, opportunamente addestrato, infatti la guida vocale di cui è dotato assiste l’operatore durante ogni fase del soccorso, stabilendo se è necessario o meno erogare uno shock elettrico al cuore, indicato in caso di arresto cardiaco o ritmo comunque defibrillabile (fibrillazione ventricolare o tachicardia ventricolare senza polso).

Tanti gli esempi di cronaca di salvataggi effettuati grazie al defibrillatore, che per essere usato in maniera tempestiva ed efficace deve ovviamente essere ubicato a breve distanza dal paziente che ne necessita. Se si considera che per evitare danni cerebrali irreversibili il tempo massimo per intervenire in maniera efficace su un arresto cardiaco è di 10 minuti, facile dedurre come il defibrillatore vada usato tempestivamente, meglio entro i primi 4 minuti. Ogni minuto perso equivale infatti ad una riduzione della sopravvivenza del 7-10%, indispensabile dunque sia la massima diffusione di questi strumenti salvavita, sia l’addestramento all’uso degli stessi.

Il progetto città cardio protetta del Rotary Club Terracina – Fondi include la formazione volontaria selezionata di chi più esposto alla possibilità di impiego, come ad esempio negli ambiti scolastici e tra esercenti commerciali, tra gli agenti delle forze dell’ordine e cittadini comuni, restando la capacità d’uso del defibrillatore un investimento culturale sulla vita, di grande valore civico.

GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO

  • Diffondere su suolo pubblico la presenza di defibrillatori semiautomatici adeguatamente segnalati
  • Formare attraverso corsi BLS-D (Basic Life Support – Defibrillation) cittadini selezionati che si rendono volontari
  • Diffondere nella popolazione la cultura del primo soccorso in situazioni di emergenza, aumentando il numero di cittadini in possesso della formazione BLSD certificata, attraverso corsi di formazione tenuti da volontari della Croce Rossa Internazionale
  • Salvaguardare i cittadini offrendo loro una possibilità in più di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco, attraverso la riduzione del tempo d’intervento
  • Sensibilizzare associazioni, imprenditori e commercianti nel sostenere il progetto di diffusione territoriale di tali strumentazioni salva vita
  • Geolocalizzare le posizioni delle apparecchiature attraverso inserimento tra i servizi cittadini di mappature interattive di movimento e guide turistiche

Il posizionamento dei defibrillatori, condiviso con l’Amministrazione Comunale, risulterà compatibile con i luoghi ove garantita la videosorveglianza nonché la possibilità di fornitura elettrica. La tipologia di defibrillatore individuato non prevede manutenzioni periodiche, se non ogni cinque anni, limitata a semplice rinnovamento di materiale sanitario, di cui si occuperà l’ente comunale che riceve in donazione le importanti strumentazioni salva vita.

AZIONE PROGETTO ROTARY

Ambito : LOCALE

Area di intervento : PREVENZIONE E CURA MALATTIE

Il progetto città cardio protetta del Rotary Club Terracina – Fondi prevede :

  • Installazione in luoghi pubblici di maggior affluenza della Città di Terracina di defibrillatori di pubblico accesso, individuati in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, di tipo semi automatico esterno con erogazione scarica a comando, progettati per rilevare e analizzare automaticamente il ritmo ECG (elettrocardiogramma), determinando con precisione e assoluta sicurezza se la defibrillazione è necessaria, in grado di erogare una o più scariche, dotati di comandi vocali che istruiscono il soccorritore in ogni fase della rianimazione.
  • Iniziative di informazione e sensibilizzazione per diffondere tra la popolazione la cultura del primo soccorso e delle tecniche salva-vita, attraverso incontri d’informazione e formazione, convegni a tema, utilizzo del web e social, passaggi televisivi e radiofonici, stampe dedicate.
  • Corsi di formazione gratuiti per volontari selezionati con rilascio della certificazione prevista che in caso di bisogno potranno effettuare con sicurezza le procedure di defibrillazione, essendo comunque esonerati dal compito della diagnosi che viene effettuata dall’apparecchiatura stessa.

TERMINI DI INIZIO E DURATA

Il progetto città cardio protetta del Rotary Club Terracina – Fondi vede la sua presentazione nell’attuale periodo natalizio 2020/21, attraverso campagna dedicata che include altra donazione di due alberature autoctone ad alto fusto della specie Laurus Nobilis di circa mt. 4,5 di altezza, potate a piramide e addobbate per l’occasione natalizia a cura del Rotary Club Terracina – Fondi, destinate a colmare il vuoto di aiuole centrali provocato dal punteruolo rosso, a corredo dell’iniziativa di Club, con avvio di raccolta a sostegno del progetto e sua progressiva estensione.

Il completamento del primo step di definizione e presentazione del progetto nonché di donazione e installazione dei primi n.° 3 defibrillatori è previsto per il 31/03/2020, implementando a seguire la dotazione sul territorio cittadino.

ENTI COINVOLTI NEL PROGETTO

Il progetto città cardio protetta del Rotary Club Terracina – Fondi vede il coinvolgimento di:

  • Amministrazione Comunale, alla quale è rivolta la donazione delle attrezzature salva vita, collaborando anche all’individuazione ubicativa dei defibrillatori, preoccupandosi delle procedure propedeutiche al loro posizionamento
  • Croce Rossa Italiana delegazione del territorio per quanto riguarda le iniziative di sensibilizzazione e gestione dei corsi di formazione
  • Scuole del territorio con le quali sono previste iniziative di informazione – formazione sul tema della cardioprotezione

PIANO DI COMUNICAZIONE

Il Piano di Comunicazione intende promuovere il progetto città cardio protetta del Rotary Club

Terracina – Fondi, sia nel presente anno rotariano che proiettato ai successivi, con la progressiva donazione ed estensione delle dotazioni salvavita in Città, promuovendo la cultura del primo soccorso e delle tecniche salva-vita, stimolando il supporto all’iniziativa di associazioni – imprenditori e commercianti.

Il piano di comunicazione ha l’obbiettivo di coinvolgere attivamente la popolazione, creando sinergie individuali e associative, facilitando la partecipazione e divulgando in maniera chiara le importanti finalità del progetto, ottimizzando l’efficacia anche attraverso azioni di coordinamento, favorendo la comunicazione anche mediante web e social, promuovendo i valori d’identità Rotariana all’interno e all’esterno, incentivando e diffondendo la conoscenza del progetto, dei suoi obiettivi e soprattutto dei risultati raggiunti attraverso il ruolo del Rotary Club Terracina – Fondi e del proprio legame al territorio.

COSTI E COPERTURA FINANZIARIA

L’attuazione dell’iniziativa città cardio protetta conta del diretto sostegno del Rotary Club Terracina

– Fondi, in termini di progettualità e programmazione esecutiva, nonché di sostenibilità economica  attraverso risorse proprie – sponsor e raccolte fondi dedicate, grazie al significativo supporto delle professionalità interne e vicine al Club.

L’individuazione delle attrezzature salvavita è avvenuta per mezzo di esplorazione tra le principali aziende produttrici nazionali di settore, ponendo particolare attenzione alla validità delle stesse strumentazioni sanitarie in relazione alla specificità del progetto, oltre che del luogo e dei posizionamenti”.

Share this post