Deve espiare una pena residua, l’intervento dei carabinieri


In data di martedì, 28 maggio, in Terracina, i carabinieri della stazione del luogo, in ottemperanza all’ordine di prosecuzione della detenzione in regime di arresti domiciliari  emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina, traevano in arresto un 51enne del luogo, in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari, dovendo espiare una residua pena di anni 1, mesi 6 e giorni 12 di reclusione, per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Share this post