Dialoghi incompresi. Otto racconti per l’esordio di Viviana Iannizzi


“Otto foto. Otto storie. Tutti i modi di non comprendersi.” Così recita la quarta di copertina di “DIALOGHI INCOMPRESI” (Innuendo editore), l’esordio letterario della giovane terracinese Viviana Iannizzi.

Un libro che ci farà sentire tutti fragili, donne e uomini, adulti o ragazzi. La scrittura di Viviana è consapevole, nonostante la giovane età; consapevole della forza delle parole, della necessità quasi endemica che hanno gli esseri umani di dialogare, di avere un confronto e un conforto.

Sono dunque otto le storie, i “dialoghi incompresi”, accompagnati ognuno con una foto scattate da un altro giovane talento terracinese, Guglielmo Vavoli (che si è occupato anche della grafica di copertina), racconti che ci portano in luoghi ben definiti ma sempre con la costante dell’incertezza, quella dettata dall’incomunicabilità, uno dei mali del nostro tempo, nonostante venga chiamata “l’era della comunicazione”.

Otto racconti da leggere dove si vuole, a letto prima di andare a dormire per poter riflettere su storie che potrebbero essere state le nostre, o anche sotto l’ombrellone in modo che le onde del mare ci portino echi lontani di parole e dialoghi che avremmo voluto tanto dire.

Otto racconti da leggere velocemente ma non superficialmente. Perché Viviana Iannizzi non è mai banale; perché è una giovane donna che conosce gli esseri umani e sembra proprio sapere non solo quello che dicono ma anche quello che troppo spesso non dicono. I “Dialoghi incompresi” noi li abbiamo letti e compresi molto bene. Ora tocca a voi. Buona lettura.

Share this post