Differenziando, giocando si impara. L’iniziativa arriva nelle scuole


Si è svolta oggi, presso la palestra della Scuola Primaria “G. Manzi” di Terracina, la consegna del gioco da tavolo “Differenziando” agli alunni delle classi I e II elementare di tutti gli istituti scolastici della città. Presenti l’assessore comunale all’Ambiente, Emanuela Zappone, e le rappresentanti delle scuole cittadine. Il gioco “Differenziando” si pone l’obiettivo di educare i più piccoli alla raccolta differenziata, insegnando in quale modo vanno separati i rifiuti domestici e in quali appositi contenitori vanno conferiti, in modo tale che essi non siano mescolati con altri rifiuti o altri materiali aventi proprietà diverse. 

“Abbiamo adottato e condiviso campagne di sensibilizzazione all’ecologia rivolte alle scuole primarie sin dai primi giorni di insediamento della nostra Amministrazione, trovando nelle istituzioni scolastiche di Terracina interlocutori molto attenti e propositivi, capaci – dichiara l’assessore Zappone – di stimolare al meglio i ragazzi. Questo semplice e divertente gioco da tavolo si propone non solo di istruire i bambini, sensibilizzando la loro attenzione sulla raccolta differenziata e sul riciclo dei rifiuti, ma costituisce anche un elemento di comunicazione intergenerazionale, dal momento che in questo gioco possono essere coinvolti anche gli adulti. È stato scelto il periodo natalizio per distribuire il gioco proprio perchè queste festività tradizionalmente riuniscono le famiglie e invitano a trascorrere ore di svago insieme, soprattutto con i più piccoli. In questo senso “Differenziando” svolge anche un ruolo di promozione della socialità e della condivisione. Ringrazio e mi congratulo con tutti gli istituti scolastici della nostra città per la grande sensibilità sempre dimostrata verso questa tematica. Il nostro percorso verso la corretta educazione all’ambiente e prosegue senza alcuna sosta, ma per conseguirne gli obiettivi fissati è fondamentale la sinergia fra istituzioni, cittadini, associazioni, scuola e famiglie. Approfitto per ricordare – conclude Zappone – che questo momento con le scuole giunge il giorno seguente al riconoscimento conferito da Eco Forum Lazio in qualità di Comune Riciclone per il 2017. Desidero precisare un aspetto della vicenda: Terracina lo scorso anno, in base ai dati ufficiali pubblicati dal Comune e comunicati a Unioncamere attraverso il Modello Unico Dichiarazione Ambientale, ha avuto una percentuale di raccolta differenziata pari al 75,44%, per cui il 70% indicato nel premio dei Comuni Ricicloni risulta essere una discrepanza per la quale abbiamo chiesto spiegazioni all’ISPRA”.

Share this post