Distretto socio-sanitario, approvate le procedure operative


Il Distretto Socio Sanitario LT4 – che comprende i Comuni di Campodimele, Fondi, Lenola, Monte San Biagio, San Felice Circeo, Sperlonga e Terracina – comunica che sono state approvate le procedure operative dei Punti Unici di Accesso Distrettuali (PUA D) e dei Punti Unici di Accesso Comunali (PUA C).

Le citate procedure sono state approvate con Determinazione del Dirigente del I Settore del Comune Capofila Fondi n. 257 del 16 marzo 2020 e con Determinazione del Direttore del Distretto 4 dell’ASL di Latina n. 1 del 28 febbraio 2020, previa acquisizione del parere favorevole del Comitato Istituzionale espresso nella seduta del 26 febbraio 2020.

Le procedure disciplinano l’accesso agli interventi e ai servizi sociali, sanitari e socio-sanitari in favore delle persone che si rivolgono ai PUA D e ai PUA C.

Tale documento non è solo uno strumento di garanzia e di tutela per le persone, ma è anche uno strumento di indirizzo, una guida per gli operatori sociali e sanitari, un insieme di regole che gli stessi operatori devono osservare.

Le principali finalità del PUA sono:
a) garantire alle persone il diritto all’accesso unitario agli interventi e ai servizi sociali, sanitari e socio-sanitari;
b) eliminare o semplificare i numerosi passaggi ai quali una persona, i suoi familiari o chi ne fa le veci ai sensi di legge devono adempiere;
c) garantire l’appropriatezza e la continuità delle prestazioni fornite; d) favorire l’integrazione delle diverse componenti sociali e sanitarie;
e) assicurare l’attuazione delle funzioni di committenza e di garanzia attribuite alla Direzione del Distretto 4.

Share this post