Draga per escavo e ripascimento, ok al protocollo d’intesa con la Regione


Protocollo d’intesa tra il Comune di Terracina e la Regione Lazio per l’acquisto di una draga e il ripascimento del litorale costiero: la giunta ci prova. L’esecutivo ha approvato una delibera, premettendo che il porto di Terracina necessita di interventi periodici di rimozione di sabbia dal fondo marino. Materiale che può essere poi riutilizzato per il ripascimento della costa. La Regione Lazio ha approvato il programma generale per la difesa e la ricostruzione dei litorali, nonché il quadro degli interventi prioritari per il triennio 2019/2021n che prevede, tra l’altro, in favore del Comune di Terracina un finanziamento, per l’anno 2019, di 500mila euro per l’acquisto di una draga necessaria ai lavori di escavo. Accedendo ai finanziamenti regionali, l’ente prevede di spendere 160mila euro per comprare la draga, 225mila euro per il costo del personale nel triennio, 60mila euro per il carburante, 15mila per la manutenzione e 40mila per analisi chimico-fisiche sulla sabbia. Per questo occorre sottoscrivere un protocollo d’intesa tra Comune e Regione.  

Share this post