Trovati cadaveri di donna e bimbo in mare. Le indagini


Due cadaveri, uno di una donna e uno di un bambino, sono stati ritrovati in mare a Terracina. A fare la macabra scoperta, nella mattinata di sabato, un equipaggio navale della Guardia di Finanza in forza alla sezione operativa navale delle Fiamme gialle di Gaeta. L’imbarcazione, durante un’attività di pattugliamento nel tratto di mare al largo di Fondi e Terracina, ha rinvenuto i corpi senza vita delle due persone. Si tratta – riporta una nota diramata dalla Guardia di Finanza – di una donna e di un bambino entrambi di colore. Entrambi indossavano un giubbotto salvagente. Ovviamente le operazioni di recupero dei cadaveri è scattata immediatamente e ha visto impegnati gli uomini e le motovedette della Capitaneria di porto di Terracina. Della vicenda è stata informata la magistratura che sta indagando. In corso accertamenti anche da parte di medico legale e guardia costiera. Non si esclude che possa trattarsi di corpi di vittime di uno dei naufragi dei barconi che trasportano migranti dall’Africa all’Europa. La corrente marina potrebbe aver spinto fino alle coste laziali i cadaveri. Entrambi – stando a primi accertamenti – in avanzato stato di decomposizione.

Share this post