Ecopoint e fototrappole per l’ambiente, in arrivo novità contro l’abbandono di rifiuti


Telecamere accese e nuove apparecchiature contro l’abbandono di rifiuti. In arrivo un ecopoint nella zona del porto e dieci fototrappole, dispositivi di sorveglianza accesi giorno e notte. In collaborazione con l’ufficio circondariale marittimo, delle cooperative dei pescatori e di De Vizia Transfer, la ditta che si occupa della nettezza urbana a Terracina, sarà installato un ecopoint al porto. Questa struttura consentirà ai pescatori e ai diportisti di conferire i loro rifiuti relativi all’attività in mare. Ad esempio reti e materiale da pesca deteriorato, rifiuti plastici che le imbarcazioni riportano a terra dopo averli tirati a galla.

Il conferimento avverrà tramite un’apposita tessera magnetica rilasciata ai fruitori del servizio. Il primo EcoPoint assumerà anche il valore di sperimentazione dell’iniziativa e, in caso di successo, è già previsto l’acquisto e l’installazione da parte del Comune di un secondo punto in un’altra zona.

Infine, per quanto riguarda le fototrappole, saranno messe in funzione in prossimità delle zone in cui già sono stati individuati conferimenti clandestini di rifiuti di vario genere, in maniera da scoraggiare e perseguire un’attività illecita che danneggia pesantemente l’ambiente, il decoro e la salute della città.

Share this post