Educazione alla legalità, don Aniello Manganiello ospite del “Filosi”


“Con il volto segnato dall’incontro costante e scarnificante con gli altri, con gli Ultimi che riescono a cambiare il modo che ha smarrito la dignità, il 3 dicembre 2018, Don Aniello Manganiello  accompagnato da due suoi amici, ha scambiato sorrisi, parole musica ed emozioni con i ragazzi dell’istituto A.Filosi.

Gli studenti, infatti, hanno scelto, con i loro docenti, di aderire e sviluppare nel corso dell’anno scolastico, il percorso progettuale di Educazione alla legalità. L’incontro si è trasformato in evento, in desiderio di confronto e di condivisione di esperienze commoventi e gioiose.  La riflessione sul senso dei gesti quotidiani, che sono semi e radici  dell’ autentico rispetto di quelle regole che presiedono al vivere civile, si è dipanata attraverso l’ascolto di testi di canzoni contemporanee e test giocosi per verificare il grado di consapevolezza di ciascuno nei confronti della legalità. Don Aniello ha trasmesso il coraggio disarmante del suo esempio: la sua associazioni aiuta gli ULTIMI a contare più dei PRIMI. Ha insegnato con il sorriso e l’empatia  che essere ultimi, emarginati, silenziosi testimoni di angherie quotidiane può diventare la posizione privilegiata dalla quale si possono sovvertire le regole dell’illegalità.

Tutti i partecipanti hanno sicuramente lasciato la sala con qualche domanda inespressa, forse  con qualche dubbio, ma sicuramente con una certezza: uniti si può vincere. L’iniziativa è stata curata dalle docenti prof.ssa MariaPina D’andrea, Doriana D’Ettorre e Vittoria Nicolò e dalla  Dirigente scolastica AnnaMaria Masci  nell’ambito del Progetto di educazione alla legalità intitolato alla compianta prof.ssa Maria Canta.”

Share this post