Elezioni, il centrodestra resta un rebus: Lega e FdI vogliono la leadership


Il futuro di Lega e Fratelli d’Italia insieme anche alle comunali? Difficile dirlo. Oggi la situazione è quanto mai fluida, instabile. Con le elezioni che il prossimo maggio porteranno all’elezione del nuovo sindaco e della nuova amministrazione comunale, i partiti si guardano intorno. Si studiano, provano approcci ma restano le divisioni che da anni, ormai, vedono a Terracina i salviniani da una parte e i Fratelli d’Italia dall’altra. Il Carroccio per la prima volta vorrebbe tentare di prendersi la leadership di Terracina, forte dei risultati che nelle ultime tornate elettorali hanno sorriso al partito di Salvini e alla presenza di un gruppo che a livello non solo locale, ma anche provinciale, regionale e nazionale vede politici terracinesi in prima linea. Fra tutti, il coordinatore regionale Francesco Zicchieri. Legittime aspirazioni portano quindi la Lega a presentarsi come il punto forte del centrodestra. D’altra parte FdI governa la città da anni e non ha intenzione di lasciare il passo, anche in caso di una coalizione che potrebbe vedere il centrodestra unito alle urne. 

Share this post