Emergenza Covid, l’assessore Marcuzzi replica alla Lega con una lettera aperta


pierpaolo marcuzzi.ANXUR TIME

L’assessore all’Urbanistica Pierpaolo Marcuzzi replica alla Lega dopo le ultime uscite del partito di Matteo Salvini sull’emergenza Covid.

«Non voglio in questo momento fare polemica politica con gli amici che militano nella Lega di Terracina – scrive Marcuzzi in una lettera aperta – ma non riesco a non dire ciò che pensò leggendo alcuni loro comunicati degli ultimi giorni. La disponibilità a collaborare secondo il mio personale pensiero non si dà con un comunicato stampa “irrealistico”, senza mai presentarsi in comune o senza una telefonata al Sindaco. Vi assicuro che in questo momento il vostro contributo “realistico” non lo respingeremmo affatto. Personalmente deploro chi invece cerca visibilità, attribuendosi meriti che non ha, come il tizio che si è vantato sulla stampa di aver fatto aprire il COC. Ovviamente non mi riferisco a voi. Sapete bene a chi mi riferisco. Chi fa proposte, anche se non condivisibili, va sempre ascoltato e rispettato; chi vuole fare sciacallaggio da me invece troverà solo disprezzo e di sicuro mai le scuse.

Tornando a voi, cari leghisti, dopo la vostra dichiarazione di disponibilità, vi lamentate di non essere stati contattati da nessuno. Io credo che se davvero volete dare una mano, potete prendere contatto con il sindaco e insieme troverete il modo. Non si aiuta certo la città sparando comunicati stampa in mala fede, come quello in cui si chiede di usare i soldi del Tutor per non far pagare la “monnezza” ai terracinesi. Sapete perfettamente che la legge non lo consente. Semplicemente confidate nel fatto che non lo sappia la gente, in modo da mettere in difficoltà la nostra amministrazione comunale. Non è certo un modo per aiutarci. Mentre sul fatto di adottare subito una serie di provvedimenti in aiuto alle famiglie e alle imprese, vi tranquillizzo, ci stiamo lavorando. E lo vedrete nel bilancio di previsione straordinario che stiamo per adottare, soprattutto grazie all’assessore Zomparelli. Purtroppo non siamo un governo nazionale che può fare i decreti e cambiare le leggi nazionali. Ma possiamo comunque sostenere la città in questo momento difficile, facendo le scelte giuste. Tutti i giorni ci vediamo in Comune, con la Tintari sempre presente, e combattiamo. Talvolta anche da casa, fino a notte tarda in video conferenza. Quando sarà pronto il bilancio di previsione e sarà convocata l’apposita commissione anche la Lega con i suoi rappresentati locali potrà fare le sue proposte e se valide potranno essere accolte attraverso gli emendamenti. L’Amministrazione è presente e sta sul campo tutti i giorni, altri al momento non li vedo, ma li leggo solo. Continuiamo ad aspettarli, al fianco della città e del sindaco Tintari che sta dando l’anima in questa situazione. Quello che sta accadendo a Fondi ci deve far riflettere, oggi le divisioni politiche e partitiche non servono, oggi non esistono avversari politici. L’unico avversario è il Coronavirus che si fa grande grazie all’ignoranza di alcune persone che stanno sottovalutando la situazione e continuano a non attenersi alle regole delle autorità pubbliche, mettendo a rischio la vita di tutti».

Share this post