Emergenza maltempo, Procaccini: «Le nostre preghiere per il disperso»


All’indomani della terribile giornata di maltempo di domenica 25 novembre, il  sindaco di Terracina Nicola Procaccini invita i cittadini ad avere forza e guardare avanti. Anche se è passato solo un mese della tragedia del tornado che si è abbattuto su Terracina, e adesso bisogna fronteggiare un’altra dura prova, non si può abbassare la guardia.

“Innanzitutto – ha detto – preghiamo e speriamo in un esito positivo delle ricerche del nostro concittadino ancora disperso. La situazione resta drammatica perché quand’anche smettesse di piovere, rimane il pericolo di un’ondata di piena proveniente dall’entroterra. Purtroppo tutti i canali sono esondati o stanno per farlo. Basta davvero poco per creare altri disagi e pericoli. Non è questo il tempo delle analisi su ciò che è accaduto e tanto meno è il momento delle polemiche. Ma di sicuro occorrerà indagare a fondo le cause di questo disastro e soprattutto capire come si potrà prevenirle in futuro. Consapevoli del fatto che il nostro clima è radicalmente cambiato e dobbiamo imparare a farci i conti. Per noi Terracinesi si tratta di un’altra prova molto dura da affrontare. Ma l’affronteremo con coscienza e determinazione, come abbiamo fatto con le altre».

Share this post