Emissioni e antenne, il Pd alza la voce: «Aggiornare il piano»


Il Partito democratico si mobilita dopo la notizia che in viale Europa potrebbe spuntare una nuova antenna. La consigliera comunale Valentina Berti e Marco Senesi, del direttivo provinciale, chiedono di aggiornare quanto prima il Praeet, il Piano di riassetto analitico delle emissioni. «A Terracina – si legge in una nota – si continua ad autorizzare l’installazione di antenne in assenza di un piano aggiornato delle emissioni facendo correre rischi ai cittadini. Una nuova antenna questa volta vicino un sito sensibile, una scuola.  Torniamo quindi  a chiedere l’aggiornamento del piano delle emissioni (P.R.A.E.E.T.) non è mai stato aggiornato dal 2009 né per la misura del flusso radiativo locale né per gli aspetti tecnologici. Lo facciamo perché queste opere considerate ormai primarie vanno oggi in deroga al piano regolatore , non hanno quindi ormai nessun limite. Sarebbe impossibile oggi con i nuovi strumenti di comunicazione rinunciare o non utilizzare i ripetitori dato che il cellulare ormai lo abbiamo tutti ma allo stesso tempo urge regolarizzare questo servizio al fine di proteggere la salute dei nostri concittadini. Come detto in passato anche dal WWF i danni che le radiazioni possono produrre non sono dovuti soltanto ai loro effetti termici ma soprattutto agli effetti biologici; esistono ormai numerosi studi scientifici sull’interazione delle onde elettromagnetiche con la materia vivente. Sono considerazioni tratte da documenti prodotti da medici, fisici, ricercatori e avvalorate dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro.  Torniamo a chiedere quindi che venga  immediatamente aggiornato il P.R.A.E.E.T., piano di riassetto analitico delle emissioni».

Share this post