Enrico Goltara e Renzo Renzelli nella Lista Sciscione


Enrico Goltara e Nicola Procaccini. anxur time

Nicola Procaccini e Gianfranco Sciscione hanno tolto il velo ai nomi di altri due candidati. Si tratta di Enrico Goltara e Renzo Renzelli, presenti nella Lista Sciscione. Turismo, sicurezza e sociale per Terracina, i temi cari al primo; riportare il reparto di ginecologia all’ospedale Fiorini, l’obiettivo per Renzelli.

panorama Terracina

Enrico Goltara è un libero professionista di 44 anni e ha parole di apprezzamenti sia per Procaccini che per Sciscione. “Per quanto riguarda la passata Amministrazione Procaccini- ha detto-,come osservatore esterno posso solo dire che qualcosa di nuovo si stava vedendo” ma ci si è fermati sul più bello, per cui è giusto ed auspicabile che Nicola. Gianfranco Sciscione  fino ad oggi lo conoscevo solo come affermato imprenditore, come ex Consigliere Regionale e come ex Presidente Ater ed in tutte queste sue vesti i pareri e giudizi che ho ricevuto sono stati tutti positivi. Enrico Goltara parla poi dei suoi obiettivi personali.

“Il mio programma politico spazierà in vari punti- sottolinea-, turismo, sicurezza, sociale e lavoro;  sviluppare il turismo attraverso la creazione ed il finanziamento di eventi come sagre, fiere, mostre, competizioni sportive, concerti, spettacoli, che rendano Terracina appetibile non solo durante la stagione estiva ma tutto l’anno; Istituire e incentivare corsi di Lingua inglese, francese, russa, tedesca e cinese al fine di promuovere gemellaggi e favorire interscambi culturali ed enogastronomici.

L'ex vice sindaco di Terracina Gianfranco Sciscione. Anxur Time

Gianfranco Sciscione

Ritengo necessario, poi, creare e sviluppare un sistema di videosorveglianza, ideato e voluto della passata Amministrazione Procaccini,  alla “Grande Fratello” che possa fare da deterrente, soprattutto nelle zone decentrate e periferiche della città, nei confronti di chi vuole delinquere; mi piacerebbe creare un fondo in stile “carta revolving” a cui il cittadino, che riversa in temporaneo stato di difficoltà economica, possa attingere per poter far fede ad impegni presi (rata mutuo, bollette, affitto,) per poi restituire la somma presa in prestito una volta che la sua situazione economica sia migliorata. Ritengo poi che si debba dividere Terracina in piccole Aree di intervento, stabilirne le priorità ed assumere persone a tempo determinato per compiere quello specifico intervento; inoltre per evitare che si cada nel solito e pericoloso discorso di assunzioni clientelari, farei in modo che una stessa persona non partecipi a più di uno o due interventi; ciò consentirebbe di dare la possibilità a tutti quelli che hanno bisogno di lavorare, di partecipare chi prima chi dopo, ad un progetto lavorativo”.

renzo renzelli e nicola procaccini.anxur time

Nicola Procaccini e Renzo Renzelli

Renzo Renzelli è un Infermiere Professionista ha apprezzato molto, l’entrata di Gianfranco Sciscione.” Attraverso il sodalizio con Nicola (Procaccini ndr) credo si sia creato un volano importante per la città- ha confermato-, anche mediante la messa in opera di tanti progetti utili per Terracina sia sul piano sociale sia sul piano economico. Con Gianfranco c’è una forte amicizia, ho grande stima di lui e della sua onestà. Ciò che mi ha spinto a candidarmi è stato vedere in lui il grande amore per questa città”.

Renzo Renzelli passa poi alle priorità del programma. “A 56 anni ritengo di aver raggiunto una certa maturità per comprendere quali siano le esigenze delle persone e soprattutto della città- ammette-, a questo proposito penso che sia ormai ora di invertire la tendenza di Terracina “nascite zero”, di riportare finalmente presso il nostro Ospedale il reparto di Ostetricia e Ginecologia come luogo di nascita e monitoraggio delle gravidanze per evitare alle partorienti di questa città corse disperate verso gli ospedali di Fondi o Latina e forse, in futuro, anche i giovani di Terracina potranno ricominciare a dire “sono nato in questa città”.

Mi auguro di diventare Consigliere comunale e di essere guidato nelle mie scelte e nei miei desideri per questa città da un mentore come Nicola Procaccini”.

Share this post