Ex convento di San Francesco, l’appello di Senesi per la riqualificazione


Occorre intervenire con urgenza per la messa in sicurezza dell’ex ospedale civile di San Francesco. Lo richiede il presidente dell’associazione A.La.Sociale Marco Senesi. «La struttura – si legge in una nota – versa ormai da anni in uno stato di abbandono, di incuria e di grave degrado. Tale condizione ha favorito non solo il sistematico saccheggio, il furto, la devastazione e la distruzione degli impianti, degli arredi, degli allestimenti dei laboratori, degli archivi, ecc., del dismesso Ospedale, ma anche il grave pregiudizio delle strutture archeologiche, architettoniche, artistiche e culturali presenti nel sito. Il sito ricordiamo trovarsi all’interno del Parco regionale dei Monti Ausoni e a ridosso di un altro sic quale il Parco della Rimembranza. Nel 2014 i cittadini si opposero alla vendita da parte della Asl del vecchio ospedale. Proponendone una sua rivalutazione e fruizione a trazione pubblica. Proponendo una foresteria. Nell’Ottobre del 2018 è arrivato però il colpo di grazia. Il tornado che ha colpito la nostra Città non ha risparmiato nemmeno il vecchio ospedale facendo cedere completamente il tetto. La condizione precaria della struttura pone seri rischi non solo per il parco sottostante ma anche per tutte le abitazioni e per la strada di collegamento al centro storico. Torna quindi fondamentale, ancora una volta, tornare a parlare di pianificazione urbanistica, quale unico strumento, concreto, per poter realmente valorizzare il nostro patrimonio storico, naturalistico e paesaggistico. Tenendo inevitabilmente conto delle pratiche sociali e culturali, dei processi economici. Indurre alla partecipazione della comunità alle scelte nel processo non solo della progettazione ma anche della manutenzione e della gestione. Prima quindi di scegliere cosa debba e potrebbe diventare il vecchio ospedale è necessario fermarsi a pianificare che Città volgiamo e su quale modello vogliamo investire. Ma oggi è necessario correre ai ripari. Soprattutto in vista dell’inverno e delle piogge. Chiediamo quindi all’amministrazione comunale e a quella regionale l’immediata messa in sicurezza dell’ex ospedale civile di San Francesco».

Share this post