False dichiarazioni e simulazione di reato, la scoperta dei carabinieri


I carabinieri della stazione di Terracina, a conclusione di una specifica attività investigativa da parte degli uomini guidati dal comandante Antonio Ciulla, hanno deferito in stato di libertà nella giornata di mercoledì un uomo del capoluogo pontino. Per lui l’accusa è di simulazione di reato, false dichiarazioni e procurato allarme. L’uomo, la notte del 2 giugno scorso, aveva simulato e denunciato l’aggressione, l’inseguimento e lo speronamento da parte di quattro sconosciuti incappucciati, mentre stava svolgendo servizio di vigilanza nei pressi di un esercizio commerciale, fornendo false dichiarazioni in sede di sommarie informazioni.

Share this post