FARSI PUBBLICITÀ CONVIENE!


Farsi pubblicità conviene anche fiscalmente!

Fino ad oggi la pubblicità è stata ritenuta conveniente solo al fine di aumentare la propria visibilità con conseguente fine ultimo di aumentare i clienti e quindi i ricavi. Allo stesso tempo però la pubblicità è sempre stata un costo da sostenere, o meglio un investimento da sopportare.

Oggi però tale costo o investimento è un po’ più leggero; questo grazie alla possibilità di ottenere un bonus fiscale.

Dal 2018 è infatti stato istituito un credito di imposta per le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari effettuati su stampa quotidiana e periodica (anche online) e sulle emittenti radio-televisive locali.

Per beneficiare dell’agevolazione è necessario che l’ammontare complessivo dell’investimento sia superiore rispetto a quello realizzato l’anno precedente di almeno un punto percentuale.

Il credito di imposta, da utilizzarsi tramite compensazione con modello F24, è pari al 75% del valore incrementale delgi investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di microimprese e startup innovative.

Per ottenere il riconoscimento del credito, i soggetti interessati devono presentare per proprio conto, o tramite intermediari abilitati:

  • la comunicazione per l’accesso al credito di imposta, contenente i dati degli investimenti effettuati o ancora da effettuare;

  • la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati, con la quale si attesti che gli investimenti indicati nella comunicazione precedente siano stati effettivamente realizzati.

La comunicazione va effettuata tra il 22 settembre e il 22 ottobre 2018; la dichiarazione va presentata dal primo gennaio al 31 gennaio 2019.

Per consulenza in merito, contattarmi all’indirizzo mail silviano.altobelli@gmail.com o al numero 339.6853108

dott. Silviano Altobelli

Consulente fiscale

Share this post