Ferragosto sicuro, i controlli della Guardia costiera. Salvato un gabbiano


Nell’intenso weekend di Ferragosto sono state rafforzate le attività operative e di istituto nei porti sorgitori del Circondario Marittimo, ovvero San Felice Circeo e Terracina, nonché i consueti controlli sulle spiagge ed in mare su tutto il territorio di Giurisdizione con l’intento anche e soprattutto di ridurre quanto più possibile gli eventi e gli incidenti in mare tipici del periodo. I controlli eseguiti in queste giornate, hanno dimostrato un generale rispetto delle norme di sicurezza balneare, fatto che dimostra il buon esito della attività preventiva posta in essere nell’ambito di “Mare Sicuro 2020”, operazione in corso ormai da due mesi. Qualche attività di ricerca e soccorso, tante segnalazioni e conseguenti assistenze alle imbarcazioni in difficoltà senza gravi conseguenze.  Nell’ambito delle attività di polizia svolta dai militari è stata individuata e sanzionata solo un’unità da diporto che, “sostituendosi” alle unità da trasporto passeggeri che abitualmente conducono i turisti in escursione presso le Isole Pontine, effettuava di fatto un’attività di noleggio abusivo alla quale non era adibita, e pertanto in mancanza delle previste autorizzazioni e  dotazioni di sicurezza che il noleggio comporta. Numerosi sono stati anche i controlli per contrastare i fenomeni di abusivismo, per la verifica dei liberi accessi sul demanio marittimo e sul regolare svolgimento delle attività balneari, anche da parte dei dipendenti uffici Locamare San Felice Circeo e Delemare Sabaudia.  Nei porti di San Felice Circeo e Terracina si è vigilato sullo svolgimento delle operazioni di imbarco e sbarco dove sono transitate circa 3000 persone durante tutto il weekend senza particolari criticità. In ultimo, nella giornata del 16 agosto è stato recuperato un esemplare di gabbiano ferito, a seguito di segnalazione di un bagnante presso il Circolo Pisco Montato Legambiente. L’animale è stato poi trasporto dai militari presso il centro veterinario FormiaVet grazie l’interessamento del Dott. Nicola MARRONE, Presidente del Parco Riviera d’Ulisse. La positiva risoluzione della vicenda evidenzia ancora una volta la proficua collaborazione da tempo istaurata soprattutto in relazione alla tutela dell’ecosistema marino e costiero tra Guardia Costiera, Associazioni di Volontariato del territorio e Parco Riviera d’Ulisse.

Share this post