Fondo di Garanzia per le Pmi, Zicchieri: «Liberare l’accesso al credito»


«Le novità sul Fondo Centrale di Garanzia per le PMI introdotte dal DL Crescita sono un primo importante passo per liberare ed incentivare l’accesso al credito delle PMI». Lo dichiara con una nota il vicepresidente della Lega alla Camera Francesco Zicchieri. «Le nuove norme approvate in Cdm – aggiunge – aumentano infatti da 2 a 3,5 mln l’importo massimo garantito dal Fondo Centrale, favorendone l’utilizzo per finanziare investimenti di più lungo periodo e quindi la crescita delle imprese. Il Dl Crescita abbatte anche alcuni paletti che limitavano l’accesso delle PMI al Fondo cancellando, ad esempio, la ‘lettera R’ della Riforma Bassanini, che permetteva alle Regioni di mettere un tetto massimo ai finanziamenti garantiti dal Fondo e di obbligare le imprese a rivolgersi ai Confidi. Oltre ad eliminare questa limitazione il governo ha rinforzato le misure a favore dell’operatività dei confidi, a partire dal riconoscimento di una contro garanzia al 100% in favore dei confidi più solidi fino all’introduzione delle operazioni a ‘rischio tripartito’ e dalla destinazione di 225 milioni di euro di risorse del Fondo Centrale di garanzia ai fondi rischi dei Confidi».

Share this post