Fondo rotativo Regione Lazio: a buon fine le domande di Uai


Tutte a buon fine le pratiche lavorate per l’accesso al Fondo Rotativo messo a disposizione della Regione Lazio per venire incontro alle difficoltà delle aziende penalizzate dell’emergenza sanitaria. Lo annuncia il presidente dell’Unione Artigiani Italiani del Lazio Michele Francesco Abballe: “E’ per noi motivo di soddisfazione essere riusciti ad assistere le nostre aziende che hanno richiesto l’accesso ai fondi messi a disposizione per imprese e partite Iva, circa 55 milioni di euro tramite la piattaforma FARE Lazio, dotata con fondi Por Fesr Lazio 2014-2020). In tanti – sottolinea Abballe – ci hanno manifestato le loro difficoltà sia nel momento di chiusura che in quello di ripartenza con l’economia che stenta ancora ritrovare il passo pre-lockdown. I fondi, che sono in erogazione proprio in questi giorni, sono una boccata d’ossigeno per imprese e partite IVA e siamo davvero contenti che tutte le domande lavorate dai nostri uffici siano state accolte. Tutto questo grazie alla professionalità dei nostri uffici che, seguendo passo passo le pratiche, e sollecitando la Regione Lazio al loro pagamento, sono riusciti a fornire un prezioso aiuto alle attività produttive, mission che la UAI persegue fin dalla sua nascita”. Si tratta di fondi che sono prestiti di liquidità di piccola entità (10mila euro, a tasso zero, di una durata di 5 anni, con un anno di preammortamento): “Come UAI Lazio – conclude il presidente Abballe – siamo molto attenti alle prossime mosse della Regione Lazio alla quale chiediamo ulteriori sforzi per garantire il futuro alle nostre imprese e ai rispettivi lavoratori impiegati”.

Share this post