Occhi elettronici contro l’abbandono di rifiuti, arrivano le fototrappole


Il Comune acquista dieci fototrappole per incastrare i furbetti dei rifiuti. È un modo per aumentare il servizio di sorveglianza elettronica sul territorio con particolare attenzione nelle zone che non sono raggiunte dal sistema di telecamere installate in città. Tra le aree individuate ci sono Campo Soriano, Santo Stefano, le Migliare e gli argini dei canali. Per comprare le attrezzature hi-tech saranno utilizzati fondi contenuti nel Piano economico finanziario 2018. La fornitura arriverà grazie all’utilizzo del mercato elettronico mediante richiesta d’offerta per un importo complessivo di 7.320 euro. Sarà aggiudicata alla ditta che avrà presentato l’offerta economica più bassa rispetto alla somma indicata nella richiesta d’offerta.

Share this post