Mio fratello rincorre i dinosauri, la lezione con i ragazzi del Filosi


Una giornata particolare: Il Filosi al cinema, le emozioni tratte dalle pagine di Mio fratello rincorre i dinosauri. Nella sala gremita del cinema Traiano le luci si spengono sulla platea vociante. Le immagini proiettate catturano subito l’attenzione dei ragazzi dell’istituto A. Filosi di Terracina e dei loro compagni delle altre scuole cittadine presenti. La storia di Giò è soavemente vera, spietatamente gioiosa, coinvolgente. E tutto questo arriva alla “pancia” del pubblico giovane e meno giovane. La storia, tratta dal libro di Giacomo Mazzariol e magistralmente trasposta sullo schermo da Stefano Cipani, conduce lo spettatore ad una consapevolezza profonda ed impegnativa: includere significa amare, non rinnegare sé stessi alla ricerca del consenso di massa che annulla l’identità e la stima di sé stessi. Giò sente la musica e la legge con il suo cuore gioioso: non segue una ” lista” ma la voce della sua anima…e suona meglio del fratello e degli amici che cercano effetti speciali ma non sanno ascoltarsi. Il film ci invita a prendersi CURA di sé stessi e dell’altro da sé sulle note divine del testo di Battiato…” Perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te”. Hanno avuto cura di questa splendida storia vera anche gli studenti del Filosi che, grazie ai numerosi progetti per l’inclusione e all’esperienza di educazione alla cittadinanza attiva, comprendono ogni giorno quanto sia difficile dire “Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore

Dalle ossessioni delle tue manie”. Tuttavia è nell’incontro che l’altro sebbene con peculiarità”geniali” come quelle di Giò, può dare colore alla sua e alla nostra vita. Il progetto si è realizzato grazie all’impegno della professoressa Elvira Lauretani  Elena Sarnataro coadiuvate dalle professoresse Maria Pina D’Andrea, Vittoria Nicolò, Cristina Visone e dal silenzioso ed assiduo lavoro di tante colleghe. Sempre incisivo ed evidente è stato il sostegno dalla DS Annamaria Masci. Il sindaco Roberta Tintari, anche Assessore all’istruzione, ha salutato i giovani spettatori rendendo palese il contributo del Comune a questa arricchente iniziativa. Scuola ed enti locali in sinergia per una vivificante quanto necessaria educazione permanente.

Share this post