Frosinone-Mare, ripartono i lavori. L’annuncio, le speranze e i disagi


Ripartono i lavori sulla Frosinone-Mare, la strada statale chiusa al traffico nel suo primo tratto, fra Terracina e il Frasso, dallo scorso dicembre. La chiusura dei primi cinque chilometri di strada è dovuto a lavori di consolidamento del viadotto Anxur.

L’annuncio, ora avanti con i cantieri

Ad annunciare la buona notizia è stato, attraverso il suo profilo social, il presidente del Consiglio comunale Gianfranco Sciscione. La notizia era attesa da tempo, anche perché i disagi per gli automobilisti e per i residenti delle contrade de La Fiora e Frasso sono notevoli. Ogni giorno le strade di campagna, compresa la Migliara 55, sono invase da un traffico anomalo dovuto alla chiusura del primo tratto di strada Frosinone-Mare. Auto, camion, si riversano giorno e notte nelle strade interne causando non pochi problemi. Considerando anche il fatto che non si tratta di percorsi adatti a sopportare tutto questo traffico. Strade, peraltro, piene di voragini e con scarsa illuminazione.

Date, speranze e timori

I lavori, con la strada chiusa prima di Natale, dovevano concludersi in un mesetto. Così aveva assicurato Anas. Poi un inghippo dietro l’altro ha portato l’ente a ritardare di volta in volta la riapertura della strada. L’ultima comunicazione dice che la data prevista per il ritorno alla normalità è il 25 maggio. Se lo augurano tutti, anche i commercianti che temono in vista dell’estate disagi a non finire per il traffico in entrata e in uscita verso e da Terracina. La Frosinone-Mare, infatti, costituisce il principale punto d’ingresso della città per chi arriva dalla Ciociaria ma anche da chi arriva dall’autostrada dopo essere usciti dal casello di Frosinone.

Share this post