Furti di biciclette, i controlli della polizia


Personale della Squadra Volante del Commissariato di Terracina ha tratto in arresto un uomo in quanto si era introdotto all’interno di un giardino di un’abitazione privata e, dopo essersi impossessato di una bicicletta, si dava a precipitosa fuga. Gli agenti in servizio di controllo del territorio, venivano informati da un cittadino che aveva notato la scena dal balcone della sua abitazione è aveva tentato di inseguire il ladro; acquisite dal proprietario indicazioni utili, si ponevano immediatamente alla ricerca del mezzo.

Dopo pochi minuti, infatti, notavano un individuo alla guida di un velocipede corrispondente alla descrizione procedendo immediatamente a bloccarlo. Al proprietario, che sporgeva denuncia su quanto accaduto, è stato riconsegnato il velocipede, mentre il malvivente, identificato per un uomo di anni 57, che vanta numerosi colpi ai danni di veicoli a due ruote, è stato condotto presso gli uffici del Commissariato, tratto in arresto per il reato di furto aggravato ed a seguito del giudizio con rito direttissimo sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma.

Già nei mesi precedenti gli agenti del Commissariato di Terracina avevano denunciato in stato di libertà un altro soggetto, cittadino di nazionalità tunisina, di anni 38, pluripregiudicato, che si era specializzato nei furti dei mezzi a due ruote; il bottino erano infatti le biciclette, ovunque esse fossero lasciate incustodite dai proprietari. Nel corso delle indagini, è stato accertato che le biciclette di scarso valore venivano vendute a poche decine di euro ad extracomunitari, mentre quelle di valore elevato e professionali venivano dirottate nella provincia di Caserta. Il cittadino marocchino, proprio per questi fatti e per i suoi trascorsi criminali, è stato espulso dal Territorio nazionale, provvedimento eseguito lo scorso 12 ottobre 2019.

Share this post