Furto al cimitero. Denunciati un dipendente comunale e un sorvegliato speciale


cancello-chiuso-cimitero
Gli agenti del Commissariato di Polizia di Terracina hanno denunciato in stato di libertà un dipendente del Comune di Terracina e un pregiudicato del luogo, nonché Sorvegliato speciale, di 30 anni. Devono rispondere in concorso dei reati previsti in materia di rifiuti speciali. Hanno prelevato e trasportato senza autorizzazione materiale prelevato dal Cimitero di Terracina.
20120820_cimitero_terracina_1
La polizia, all’interno del furgone con targa clonata e con documenti falsi, alla cui guida vi era il pregiudicato, hanno rinvenuto numerosi accessori funerari, oggetti di bronzo e rame, tipici degli arredi funerari, unitamente ad altro materiale utilizzato per la costruzione di tumoli e cappelle.
Oltre ad aver accertato la provenienza degli oggetti dal Cimitero di Terracina, la Polizia ha anche appurato che c’era del materiale derivante da estumulazioni avvenute recentemente. Attraverso la consultazione di documentazione del Comune, si accertava quindi la non corrispondenze tra il numero delle estumulazioni effettuate ed i consequenziali trasporti del materiale di risulta da effettuarsi ad opera della Ditta incaricata. In pratica il dipendente comunale in concorso con il pregiudicato avevano organizzato una gestione illecita e parallela dei lucrosi rifiuti speciali.
cimitero
Il furgone e la relativa documentazione venivano sottoposti a sequestro. I rifiuti speciali sono stati affidati alla Ditta autorizzata che ha provveduto alla relativa trattazione.

 

Share this post