Furto di un cellulare, arrivano i carabinieri. Scoperta anche una storia di aggressioni


I carabinieri di Terracina, a seguito di un’indagine, hanno fermato nella flagranza del reato di furto aggravato un 35enne del luogo che, poco prima, all’interno di un’abitazione, si era impossessato di un telefono cellulare. I militari hanno anche verificato che l’uomo, in modo costante nel tempo, aveva aggredito e percosso per futili motivi, a Roma e Terracina, la propria convivente 30enne, cagionandole lesioni, motivo per cui veniva contestualmente sottoposto alla misura cautelare urgente dell’allontanamento dalla casa familiare ed al divieto di avvicinamento alla persona offesa. L’uomo, temporaneamente ristretto in camera di sicurezza, verrà giudicato con rito direttissimo.

Share this post