Garmin sotto attacco ransomware


Garmin e i ransomware

Se è accaduto ad una grande azienda come Garmin pensate non possa accadere anche alla vostra ? I server Garmin sono fuori uso da più di una settimana per un attacco virale ransomware, con disagi per tutti gli utenti che usano i dispositivi GPS ed aggiornamento mappe. Ciò che ancora non si conosce, tuttavia, è se c’è stata o meno una fuga dei dati dei milioni di iscritti registrati sui server stessi.

Ci sono due modi per proteggersi da questo genere di attacchi, e non sono mutuamente esclusivi:

1. Backup in cloud dei propri dati, essenziali per il lavoro della vostra azienda o studio professionale
2. Un firewall hardware che si interpone tra il router della connessione ad internet e la vostra rete locale, grazie al quale filtrare contenuti, bloccare virus in una sandbox (una sorta di scatola chiusa in cui il firewall si rende conto se il dato è virale o meno), VPN Net2Net e Roadwarrior per poter lavorare in tutta sicurezza da remoto (Smart Working vero) grazie a scambio di certificati digitali, MultiWAN per poter avere più larghezza di banda sommando più connessioni internet.

Non aspettate che i buoi siano scappati dal recinto, prevenire è sempre meglio che curare sostiene un vecchio adagio.

Share this post