Gestione dei rifiuti, una App per i cittadini: ecco il programma Junker


L’Amministrazione Comunale di Terracina ha scelto di adottare – con la partnership tecnologica di TIM – uno strumento flessibile e nuovo per coinvolgere sempre più la cittadinanza in una consapevole gestione dei rifiuti urbani. I vantaggi di un utilizzo diffuso dell’applicazione “Junker” (che sarà attiva in tutte le sue funzioni a partire dal prossimo 1° agosto), fruibile da smartphone Android o Apple, sono stati illustrati oggi, nella Sala Giunta del Comune di Terracina, dall’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone, dal consigliere comunale delegato alla Smart City Maurizio Casabona e dell’ing. Ascenzo Asseri, della Business PA di TIM.

“Junker” è un servizio fruibile dai cittadini tramite una comoda app, in grado di riconoscere con un solo clic quel che stanno gettando e che, secondo la normativa prevista nel territorio, indica immediatamente dove e come il tale rifiuto va meglio smaltito.  Scansionando il codice a barre presente sull’imballaggio, oppure inserendo la descrizione del prodotto, “Junker” lo riconosce grazie ad un database interno di oltre un milione di prodotti, indicandone la scomposizione in materie prime e i bidoni a cui queste sono destinate. Un database “in progress”, che viene aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo degli utenti: se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto del prodotto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza viene aggiunta a quelle esistenti. Uno strumento innovativo perfettamente in linea con la filosofia delle smart cities, per un corretto ed efficiente smaltimento dei rifiuti.
“Junker” è a disposizione gratuitamente per tutti, e dà anche la possibilità al Comune di comunicare rapidamente ai cittadini molte altre informazioni: ubicazione dei punti di raccolta, percorsi, calendari del porta a porta, indicazioni per i rifiuti speciali, segnalazioni con foto di situazioni di degrado, scadenze amministrative e informazioni sulle sanzioni.

La Città di Terracina, nella logica di educare e sensibilizzare le nuove generazioni all’importanza di rispettare l’ambiente anche con un corretto smaltimento dei rifiuti, presto coinvolgerà le scuole attraverso un utilizzo didattico e formativo dell’app “Junker”. A tal proposito, le iniziative prevedono una serie di giochi per i più piccoli, finalizzati al riconoscimento dei rifiuti e al loro corretto conferimento. Basta portare in classe uno smartphone (ad uso dell’insegnante/educatore) con l’app “Junker” installata, un campionario di imballaggi noti ai bambini (biscotti, merendine, succhi in tetrapak, bombolette spray, vasetti yogurt, etc.), fogli prestampati per i punteggi dei ragazzi e piccoli gadget-premio.  L’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone dichiara: “Un altro importante passo operato dall’Amministrazione, in collaborazione con TIM, nella direzione della semplificazione del contatto con la cittadinanza. Quest’applicazione rappresenta un ulteriore tassello che va ad aggiungersi ai tanti progetti di educazione ambientale che abbiamo realizzato e realizzeremo, e che non tralascia di coinvolgere anche le scuole. La formazione dei ragazzi è un’occasione per formare anche le coscienze degli adulti. Con l’app ‘Junker’ – prosegue Zappone –  il cittadino, grazie alla possibilità di segnalare eventuali situazioni di degrado e nuove tipologie di rifiuti, sarà sempre più parte attiva nel mantenimento del decoro urbano della nostra città. Desidero ringraziare la De Vizia Transfer Urbaser per il consueto supporto e per la disponibilità a sposare questa iniziativa. Insieme al consigliere delegato alla Smart City Maurizio Casabona, al quale va il mio plauso per il suo impegno ed entusiasmo, invito tutti gli utenti a scaricare e a utilizzare questa preziosa app gratuita”.

“Oggi, grazie alla collaborazione con TIM, presentiamo un’importante innovazione tecnologica – ha dichiarato il consigliere Casabona –. Grazie a quest’app i cittadini avranno la piena consapevolezza di come conferire correttamente i rifiuti negli appositi contenitori, la possibilità di codificarli e geolocalizzare il punto di smaltimento più vicino, nonché di ricevere le notifiche sulla tipologia di rifiuti da smaltire in un determinato giorno, anche attraverso gli alert sul proprio dispositivo. Si tratta di un prezioso strumento che contribuisce ad ampliare la coscienza civica degli utenti, i quali avranno la possibilità di rendersi ‘protagonisti’ a loro volta, segnalando eventuali categorie di rifiuti dubbie o inviando foto di situazioni di degrado. Ciò che attualmente viene svolto tramite i social network, ora, ci auguriamo, con l’app ‘Junker’ sarà ancora più diretto e immediato. Un ausilio tecnologico che, come detto anche dall’assessore Zappone, avvicina ancor di più le istituzioni alla cittadinanza”.
Così il dottor Asseri, di Business PA TIM: “Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Terracina per l’opportunità che ci è stata offerta di presentare quest’app, semplice e intuitiva che offre ai cittadini funzionalità e contenuti davvero innovativi. Auspichiamo un costante e sempre più frequente utilizzo da parte dell’utenza, in quanto ‘Junker’ collima perfettamente con la logica della Smart City, in particolare nell’affrontare e risolvere un problema molto sentito come quello della raccolta dei rifiuti”.

Share this post