Gestione finanziaria post-dissesto, quasi due milioni e si chiude


Servizio post-dissesto, con la chiusura dell’anno è anche momento di bilanci. L’attività di ricognizione  riguarda la gestione finanziaria dopo l’uscita dal dissesto finanziario del Comune con uno stanziamento di quasi 16 milioni di euro sul «Fondo spese gestione post dissesto». L’ente nel corso del 2018 ha provveduto a impegnare nell’esercizio finanziario 2018 a titolo transattivo un totale di 13 milioni e mezzo. Restano, quindi, ancora delle posizioni da definire. I creditori rimasti in sospeso devono ricevere dal Comune una somma di un milione 700mila euro circa. Dopodiché si potrà finalmente dire di essere usciti completamente dal crac finanziario, dichiarato nel settembre del 2011. L’impegno formale delle somme costituisce quindi un atto necessario a definire in modo completo ciascuna delle posizioni ancora in essere. 

Share this post