Gestione Tempio di Giove, continua il tira e molla


Tempio di Giove. Anxur Time

L’Assessore alla Cultura del Comune di Terracina Emilio Perroni (nella foto) fa chiarezza in merito alla gestione dell’area archeologica del Tempio di Giove.

emilio perroni

In merito all’accordo tra Parco, Sovrintendenza e Comune, l’Assessore risponde al Consigliere Regionale Gaia Pernarella secondo la quale l’Amministrazione comunale non poteva procedere alla gara per la gestione dell’area in questione, vinta dalla Munus, visto che la competenza era riservata al Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi.

gaia pernarella

Gaia Pernarella

Perroni richiama alla legge Regionale 21 del 2008 articolo 3, comma 3 che prevede espressamente una possibilità gestionale d’intesa tra Ente Regionale (Regione Lazio ), Ente Locale ( Comune di Terracina ) e parti sociali per favorire lo sviluppo economico sociale e locale.

 

Lo stesso Perroni sottolinea come, grazie ad un’apposita commissione, riunita il 19 Gennaio del 2012 presieduta dal Dottor Giorgio Biddittu, funzionario dell’ente Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, e alla presenza in commissione del funzionario della Sovrintendenza Archeologica del Lazio, si è provveduto ad espletare il bando di gara, poi vinto come detto dalla Munus. Il botta e risposta quindi continua. A chi la prossima mossa?

Share this post