Giornata della Memoria, le proposte dell’associazione A.La.Sociale


Dall’associazione A.La.Sociale la proposta di fare qualcosa di più per ricordare la Giornata della memoria a Terracina. «Ricordare le atrocità della deportazione, dei campi di concentramento. Nella nostra epoca – scrive il presidente Marco Senesi – così digitale, dove spesso si tende a ricordare in modo sintetico tutto sui social, diventa importante promuovere iniziative tese a creare una memoria storica che serva non solo a ricordare gli errori del passato ma soprattutto a disegnare un Futuro dove la tolleranza, l’integrazione e la capacità di riconoscere la diversità come un valore e non come un pericolo. Un percorso che deve partire inevitabilmente dalle memoria del passato . La povertà, non solo economica, ma anche sociale del nostro tempo hanno generato l’imbarbarimento dei processi sociali che pongono oggi le basi del rischio di tornare ad alzare nuovi muri. Una minaccia che riguarda tutti, indipendentemente dalla religione, etnia o credo politico. Una minaccia che va contrastata con l’affermazione dei valori di pacifica convivenza dei popoli. Un messaggio importante da tramandare soprattutto alle nuove generazioni. Chiediamo quindi alla nostra amministrazione di istituire una commissione di memoria storica. Così come è stato proposto nella Città di Latina. Una commissione di ricerca delle esperienze di Famiglie e Persone della nostra Città che hanno vissuto il dramma della deportazione. Un primo passo per procedere, come succede e in molte Città d’Italia, ad istallare delle pietre d’inciampo a perenne memoria. Perché ricordare la Shoah è un nostro dovere morale e civile. Ricordare nel Presente per il nostro Futuro». 

Share this post