Giornata mondiale dell’acqua, Agenda 21 chiede impegni al Comune


In occasione della Giornata mondiale dell’acqua il forum di Agenda 21 chiede impegni precisi all’amministrazione comunale. L’istituzione di un’area marina protetta, in forma permanente come “Oasi marina di Terracina”. E ancora un impianto di fitodepurazione delle acque superficiali secondo il progetto “Rewetland” e il “Contratto di fiume” per il bacino idrico dell’Amaseno. In più, il completamento della rete fognaria urbana e territoriale e l’attivazione del punto informativo acqua.

Troppo? Probabilmente sì, ma il forum traccia questi obiettivi da qui agli anni a venire. Il rinnovo del patto col Comune arriva nei giorni in cui si celebra la Giornata mondiale dell’acqua, che cade ogni 22 marzo. Istituita dall’Onu nel 1992, rappresenta un momento importante per promuovere, da parte delle istituzioni, una maggiore conoscenza e consapevolezza dei cittadini, delle imprese, degli organismi sociali e di categoria in genere, verso la tutela e l’uso responsabile e corretto dell’acqua.

Secondo i dati più recenti diffusi dall’Onu, un miliardo e 600 milioni di persone nel pianeta non hanno ancora accesso all’acqua potabile. Tra 15 anni la Terra si troverà ad affrontare un calo del 40% dell’acqua dolce. E nel 2050 la domanda di acqua mondiale è stimata in aumento del 55%. Il tema scelto per la Giornata mondiale per l’acqua 2018 è “La natura per l’acqua”. La proposta è quella di usare le soluzioni che si trovano in natura per ridurre le inondazioni, la siccità e l’inquinamento delle acque.

Share this post