Giornata contro la violenza sulle donne, la posizione della Lega


«Questo 25 novembre, giornata dedicata alla sensibilizzazione per il contrasto alla violenza sulle Donne e’ molto diverso da quella a cui siamo abituate e abituati ma, non possiamo assolutamente rinunciare a tenere viva l’attenzione su questa emergenza». Lo affermano in una nota le donne del direttivo della Lega-Salvini premier città di Terracina.
«È inaccettabile che a Terracina per la violenza di genere non ci sia ancora una struttura idonea che garantisca una reperibilità immediata. Non si può certo pensare che lasciare un messaggio su una segreteria telefonica, nella speranza di essere richiamate, possa essere considerata una modalità sufficiente a salvare una donna vittima di violenza.
Noi donne della Lega crediamo che tutto ciò non possa essere tollerabile. È necessario contrastare ogni forma di vittimizzazione secondaria posta in essere dalle Istituzioni, garantire concretamente e in maniera costante l’assistenza, da quella psicologica a quella legale delle vittime, con personale qualificato, in grado di accogliere e individuare efficaci e tempestive forme di intervento. Le vittime non devono sentirsi sole ed abbandonate, ma devono avere la certezza di potersi fidare ed affidare alle Istituzioni, soprattutto in questo periodo di pandemia in cui le Donne sono costrette a stare in casa con il proprio aguzzino. Un messaggio, quello delle donne e degli uomini della Lega per dare espressione collettiva al contrasto alla violenza in genere in un momento in cui non è possibile farlo insieme fisicamente, che può servire a stimolare un cambiamento culturale all’interno della società e che potrebbe far sentire meno sole tutte quelle Donne che stanno oggi vivendo un momento difficile».

Share this post