Giuliani, Rasi e Feudi chiedono interventi urgenti per affrontare l’emergenza Covid


«Di fronte alla situazione che abbiamo davanti, alla diffusa preoccupazione dei Cittadini, il repentino aumento dei casi positivi nel nostro territorio impone, al di là delle appartenenze politiche, atteggiamenti e scelte precise». Sono i consiglieri di opposizione Valentino Giuliani, Francesca Rasi e Alessandra Feudi a scrivere una lettera aperta al sindaco di Terracina Roberta Tintari sull’emergenza Covid.

«Secondo quanto di Sua competenza, chiediamo di promuovere di concerto con Asl, Prefettura e Dirigenti scolastici, di porre in essere quattro urgenti iniziative. Intanto un coinvolgimento delle forze di opposizione, come già detto durante l’ultimo Consiglio Comunale, e una precisa definizione e informazione dei casi positivi di concerto con la Asl e la Prefettura, in relazione alla loro localizzazione territoriale, in modo da avere un quadro preciso di come si muove l’infezione da Covid 19.

Chiediamo di promuovere:

– Drive in a Terracina per tutta la cittadinanza

-Screening ogni 15 gg attraverso Tamponi Molecolari al Personale Scolastico, Docenti e Alunni

-Assistenza Domiciliare per anziani o persone sole

-Assistenza psicologica gratuita

Riteniamo inoltre fondamentale rivedere quanto stanziato per le Luminarie nel periodo natalizio, e destinare una parte di queste risorse per sostenere famiglie bisognose, cittadini senza tetto, Associazioni varie di Volontariato per essere vicini ai bisogni reali della città. Si darebbe finalmente un forte segnale di controllo, unità e solidarietà nel prioritario interesse della Città, e della salute dei Terracinesi».

Share this post