Il Filosi impegnato per il sociale a favore di medici di “Emergenza sorrisi”


Il Natale si annuncia in molti modi ed il Filosi di Terracina ha scelto di celebrarlo anche con un evento di beneficenza a favore dei medici di “Emergenza sorrisi”. Grazie alla sensibilità della DS Annamaria Masci e alla cura di docenti, come la prof.ssa Stefania Maietti e molti altri colleghi,  si potrà realizzare uno splendido banchetto all’insegna della solidarietà a favore  della ONG  che, nei paesi  in via di sviluppo , interviene chirurgicamente  sui  bimbi con malformazioni del cavo orale e ferite di guerra,  dona il sorriso a tanti piccoli con seri problemi di salute e conferisce ulteriore dignità alla missione dei medici  ed infermieri volontari nel mondo. L’evento di beneficenza si terrà domani sera presso l’Istituto Filosi grazie all’impegno dei docenti e degli studenti di enogastronomia, di sala e di accoglienza. La cena è stata allestita grazie al prezioso apporto della cantina Casale del Giglio, presente con due etichette di eccellenza Petit Manseng 2017 Bianco Lazio IGP e Aphrodisium 2018 Vendemmia Tardiva Lazio IGP. Notevole sarà anche il contributo dell’azienda Orsini, della Cooperativa dei pescatori di Terracina e della pescheria Percoco. Il cibo unisce e conforta e così, ritrovarsi intorno alla mensa imbandita  col contributo di Rosino Marasca di San Ciriaco carni, del caseificio Lauretti e del caseificio Francia, dará ai prodotti del territorio  un gusto diverso perché avranno sapore di generosità.

Non hanno fatto mancare il loro entusiastico apporto all’iniziativa ed è quindi una gioia ringraziare gli esercizi commerciali  Lavanderia Condizi, MD, Eurospin, Maury’s Orizzonte, Bum, Gold line, Benessere più Beauty Lab, Luigi Antonucci parrucchieri e non ultimo Romano D’Auria. Tutti coloro che intenderanno condividere questi momenti di gioioso impegno saranno i benvenuti e daranno ulteriormente senso all’operato dell’ONG che è definita dal suo presidente,dott. Fabio Abenavoli, come ” una delle rare persone che rubano il cuore senza neppure accorgersene”.

Share this post