Il ricordo del poeta Gigi Nofi


gigi nofi

60 anni fa moriva il drammaturgo Gigi Nofi, uno dei figli più illustri della città di Terracina, autore di commedie e libri in dialetto terracinese.

gigi nofi

Questa mattina, su iniziativa del Centro della Cultura Popolare Terracinese  e dell’Assessorato alla Cultura , Gigi Nofi è stato ricordato in occasione di un incontro pubblico presso la Sala Valadier dell’Istituto Professionale Filosi.

gigi nofi. anxur time

Presenti tra gli altri il Sindaco Nicola Procaccini. A coordinare i lavori, il Prof. Mimmo De Rosa.

Presenti anche il Prof Emilio  Selvaggi Presidente della Centro della Cultura popolare terracinese “Gigi Nofi” che ha parlato dell’importanza del dialetto come patrimonio di Terracina; quindi Luciano Feragnoli, membro del Centro  della Cultura popolare terracinese e amico personale di Gigi Nofi unitamente a Romano D’Auria. Oltre al primo cittadino, la dottoressa Albarosa Marigliani, direttrice della Biblioteca, ha spiegato le iniziative che il Comune ha intenzione di attuare per ricordare Gigi Nofi, interprete vero dell’anima della città.

In definitiva si vuole ricordare Gigi Nofi con iniziative che, al di là dell’omaggio doveroso dell’artista terracinese, sia nel contempo una operazione di conoscenza e di recupero della cultura popolare nel tentativo di arrestare il lento ma irriversibile declino di un patrimonio linguistico e culturale. Non a caso erano presenti anche alcune scolaresche.

gigi nofi

Inoltre è allo studio dell’Amministrazione la stampa di un opera omnia che racchiuda in un solo libro i lavori di Gigi Nofi “Robba Nosta” , “Uteme Fojje”.

Ci sarà inoltre un Festival Teatrale questa estate per mettere in scena le commedie di Gigi  Nofi ad opera delle compagnie teatrali terracinesi. Infine, va ricordato che la Giunta Procaccini, ha intitolato a Gigi Nofi il ” Centro per la Cultura popolare terracinese” presso la Torre De Acso.

Share this post