Ilaria Vallone, cuore biancoceleste


E’ in distribuzione in queste ore il 164° numero di AnxurTime. Come sempre ampio spazio per il Terracina calcio. Tra le tante notizie anche un’intervista a Ilaria Vallone, che qui vi proponiamo integralmente.

Tanti anni nella segreteria del Terracina, tanto da diventarne un punto di riferimento. Da qualche mese non fa più parte della famiglia biancoceleste, ma Ilaria Vallone ha la società biancoceleste nel cuore.

Con quale spirito continuerai a seguire i tigrotti? «Assolutamente con lo spirito di sempre! Quando i miei impegni di lavoro permetteranno, il Terracina lo seguirò ovunque sia in casa che in trasferta come ho sempre fatto perché è una passione che mi accompagna da anni e sinceramente non riuscirei a farne a meno. Il Terracina si ama». Le maggiori emozioni provate in queste stagioni? «L’emozione più grande è stata il giorno della finale play off vinta con la Correggese».

Il calciatore più simpatico che hai conosciuto in questi anni e quello che continui a sentire nonostante non faccia più parte del gruppo? «Sicuramente di giocatori ne ho conosciuti veramente tanti dato che seguo i tigrotti dalla stagione dello spareggio contro il Morolo al Flaminio, nel 2006. Faccio qualche nome ma non in ordine di importanza: Cristian Cuomo, Fabrizio Antonini, Giuseppe Rosi, Luca Di Franco, Fabio Foresi, Raffaele Rivetti, Luciano Cicco, Stefano Amoroso, Marco Neri, Tommaso Salemme, Salvatore Porcaro, Daniele Schiavon, Mario Bernisi. Nulla togliere a tutti, ma coloro che sono entrati nel mio cuore e difficilmente potrò dimenticare sono esclusivamente in tre: Antonio La Cava, Flavio Marzullo e Gennaro Vitale. Indubbiamente sono rimasta colpita da loro, sopratutto perché li ammiro prima come uomini e dopo come calciatori. Ovunque loro vadano a giocare farò il possibile per seguirli e rimanere in contatto, come già fatto nella passata stagione con Totò La Cava nel campionato tedesco!».

Un pensiero per la società. «Ho parlato di me, ho parlato dei giocatori, ma senza la società non avremmo parlato di nulla. In tre anni di collaborazione ho conosciuto persone straordinarie che faranno parte del mio bagaglio di viaggio: Angelo Conte, Lauro Di Fabio, Stelvio Mancini, Claudio Rossi, Antonio Micalusi, Emanuele Germano,Giuseppe Petrucci. In ultimo mi permetto di menzionare Jennifer Varroni e Attilio Saturno, i quali ringrazio calorosamente dell’opportunità che mi hanno dato e sopratutto spero di non averli mai delusi sul mio operato poiché mi sono dedicata con tutta me stessa su ogni singolo impegno. Auguro a tutto il Terracina Calcio un in bocca al lupo di vero cuore per la stagione ormai alle porte. Concludo così: “Sarò sempre al tuo fianco, io di te non mi stanco. Forza Terracina”.

Share this post