Illuminazione e arredo urbano in periferia, il Comune trova i soldi


Nei giorni scorsi si è riunita la Commissione Bilancio che si è occupata della variazione del Bilancio di Previsione 2018/2020. Uno degli argomenti all’ordine del giorno ha riguardato gli oneri urbanistici derivati dal Piano Casa. Tra i tre ambiti, suddivisi per zone, sono stati stanziati circa 65.000 euro per la pubblica illuminazione. Buone notizie per le periferie, in particolare per le zone de La Fiora, Frasso e Gavotti. Nello specifico, si è stabilito di ripristinare alcuni tratti non più illuminati a causa dei furti di rame o dell’obsolescenza dell’impianto con l’aggiunta di nuove istallazioni di lampioni nelle zone rimaste scoperte. Naturalmente saranno assicurati gli incroci più importanti e le zone più isolate.

Andrea Lauretti

Anna Maria Speranza

Esprimono soddisfazione i consiglieri del gruppo “SìAmo Terracina”, Andrea Lauretti e  Anna Maria Speranza, sia per i fondi destinati alla pubblica illuminazione sia per lo stanziamento di 135.000 euro previsti per l’arredo urbano di La Fiora, in cui rientra la Piazza adiacente la vecchia stazione.  “L’attenzione alle periferie – dichiarano Lauretti e Speranza – è una delle tante ragioni per cui abbiamo scelto di essere partecipi di questa Amministrazione. Ringraziamo gli assessori competenti e i dirigenti che da subito hanno preso in considerazione le nostre proposte confermando con i fatti la realizzazione di opere necessarie in quelle zone”.

Share this post