Imbattibile Romina D’Auria


L'ASD Podistica Terracina al gran completo. Anxur Time

Ha preso subito la testa della corsa ed ha stretto i denti fino alla fine. Già dallo sparo dello starter ha respirato l’aria della vittoria, come da tempo ormai ha imparato a fare. Romina D’Auria, la sorprendente atleta della “Podistica Terracina”, dominatrice indiscussa del panorama podistico provinciale, ha confermato la superiorità già dimostrata l’anno scorso sull’insidioso fondo sterrato della “Campestre del Lago di Fondi e dei Monti Ausoni”, aggiudicandosi anche questa 6^ edizione. Le sono bastati meno di 30 minuti per fare selezione e distanziare di oltre due minuti le storiche avversarie, andando a cogliere in scioltezza l’ennesima vittoria.

Grande soddisfazione anche per Fernando Fiore, autentica rivelazione della stagione, che, grazie ad un formidabile cambio di passo, è riuscito a trovare subito il ritmo giusto, centrando la piazza d’onore in una categoria davvero difficile.

Bene anche Tommaso Ramacci, anche lui in fase di consolidamento atletico, rientrato nella top ten di categoria grazie ad una gara corsa con intelligenza e generosità.

Paolo Sessa, Piero Mangoni e Tonino Ascenzi hanno dato nuova prova dell’ottimo stato di forma raggiunto, ultimando l’insidioso tracciato con tempi di tutto rispetto.

Agostino Maragoni – il veterano della spedizione terracinese – ha impedito alla fatica di prevalere sulla sua proverbiale determinazione, andando a cogliere un 4° posto che ha il sapore della vittoria.
Il presidente Egidio Pagliaroli, che come al solito ha seguito da vicino la competizione, lascia poco spazio all’esultanza: la stagione è ancora lunga, le insidie tante e la squadra, adesso più che mai, ha bisogno di una mano ferma sulla barra del timone.

 

Share this post