Immobile confiscato alla criminalità, ok al progetto di ristrutturazione


Passo avanti per la restituzione alla comunità di un bene confiscato alla criminalità. Il Comune ha dato l’ok al progetto esecutivo per ristrutturare l’immobile e, quindi, consegnarlo a fini di riutilizzo sociale. Giusto un anno fa la Regione Lazio aveva messo a bando finanziamenti per opere di ristrutturazione di beni confiscati alla criminalità. Un’occasione che il Comune non volle lasciarsi sfuggire. Anche perché ha in suo possesso un bene, sulla strada provinciale per San Felice Circeo.

Il bando, i contributi, il progetto: ecco l’iter

L’esito del bando fu positivo: l’ente ha ottenuto un contributo complessivo di 65mila euro circa. Immediata allora la delibera di giunta con cui venne approvato il progetto preliminare. L’atto odierno fa seguito a questo, con l’ok per il progetto esecutivo.  Per i lavori sono previsti 40mila euro. Allegati al progetto ci sono il quadro economico, piani di sicurezza, cronoprogramma dei lavori e documentazione fotografica. Le opere dovranno essere concluse in dodici settimane, dagli interventi di demolizione ai lavori interni e, per finire, l’installazione degli impianti.

Share this post