Impegno per l’ambiente, ok al Piano d’azione per l’energia sostenibile


È stata firmata la convenzione che sancisce l’affidamento, alla ditta PAES Engineering S.r.l. di Trento, l’incarico di redigere, per conto dell’Amministrazione Comunale di Terracina, il PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile). A renderlo noto, l’Assessore all’Ambiente Emanuela Zappone e il dottor Vladimiro Alfano, componente del direttivo dell’associazione “Uniti e Liberi”, che ha curato la realizzazione dello studio sulle emissioni di CO2 nella nostra città, finalizzato alla redazione del su menzionato piano d’azione. Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) è un documento chiave che indica come i Comuni firmatari del Patto dei Sindaci rispetteranno gli obiettivi che si sono prefissati per il 2020. Tenendo in considerazione i dati dell’Inventario di Base delle Emissioni, il documento identifica i settori di intervento più idonei e le opportunità più appropriate per raggiungere l’obiettivo di riduzione di CO2. Esso definisce misure concrete di riduzione, insieme a tempi e responsabilità, in modo da tradurre la strategia di lungo termine in azione.

Il Patto dei sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali che si impegnano volontariamente ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020. “Abbiamo raggiunto un altro importante obiettivo, su cui stavamo lavorando già dal nostro insediamento nel 2016 – ha dichiarato l’assessore Zappone –. Il PAES fa parte di quel percorso che abbiamo voluto intraprendere con la Lista Procaccini ‘Uniti e Liberi’, e di questo sono assolutamente orgogliosa. Ringrazio il dottor Vladimiro Alfano, che ha eseguito un approfondito e preziosissimo studio sulle emissioni di anidride carbonica e su molti altri aspetti inerenti lo sviluppo energetico, economico, demografico e sociale della nostra città. Con la stesura del PAES, ci stiamo dotando di uno strumento fondamentale che ci consentirà di avere una fotografia completa dell’evoluzione della nostra città e di relazionarci direttamente con le istituzioni europee per la partecipazione a bandi e iniziative, bypassando i livelli intermedi come Regione o Stato Centrale. Abbiamo sposato una causa in campagna elettorale, quella della Smart City, per applicare la tecnologia e lo studio sono al servizio della comunità, come dimostrato anche dalle iniziative del consigliere con delega proprio alla Smart City Maurizio Casabona. Ancora una volta, – conclude l’assessore Zappone – ribadisco l’impegno della nostra Amministrazione nel perseguire una politica di sostenibilità energetica e ambientale, che intendiamo tradurre in risultati concreti grazie al lavoro di squadra e alla sinergia fra istituzioni, uffici tecnici e associazioni, e che porterà benefici e una migliore qualità della vita per tutto il territorio di Terracina”.

Vladimiro Alfano sottolinea che “lo studio ci dà la possibilità di concepire azioni mirate e basate su dati reali che aiuteranno la politica ad assumere le scelte ambientali e sulla qualità di vita più efficaci. Avremo l’occasione di misurarci con le sfide del presente e del futuro dotati di una base di conoscenze con valore scientifico: edifici ecosostenibili, mobilità, utilizzo delle risorse idriche ed energetiche, abitudini e indirizzi di sviluppo”.

Share this post