Incassava la pensione della madre morta tre anni fa. Denunciato un terracinese


Brillante operazione della Guardia di Finanza

La Compagnia della Guardia di Finanza di Terracina ha smascherato un uomo che da circa tre anni incassava indebitamente la pensione della madre deceduta. Si tratta di un cinquantenne che si recava sistematicamente presso gli uffici postali per prelevare, mediante l’utilizzo di una carta postale, somme accreditate con cadenza mensile su un libretto deposito cointestato con la madre deceduta.

Il libretto deposito veniva alimentato esclusivamente dall’assegno mensile di oltre 1.400 euro erogato dall’INPS alla compianta madre. In tre anni l’uomo ha incassato circa 51 mila euro. Dopo un periodo di pedinamento, il truffatore è stato fermato durante l’ennesimo prelievo ed è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Latina per truffa aggravata ed appropriazione indebita. Sequestra la somma prelevata e quattro libretti deposito. Ovviamente è stata disposta l’immediata sospensione della prestazione pensionistica e ora si cercherà di recuperare le somme indebitamente percepite.

Share this post