Incendi boschivi, estate senza roghi: la task force ha funzionato


L’estate sta finendo e, tra i mille problemi che una città turistica come Terracina può registrare nel periodo estivo, quest’anno la novità positiva è stata l’assenza pressoché totale di incendi boschivi. A parte un paio di focolai spenti sul nascere ancor prima che potessero degenerare in veri e propri roghi, non si sono registrati casi gravi. Una notizia tanto più importante se si fa il confronto con quanto accaduto l’anno scorso, quando decine di ettari di vegetazione furono ridotte in cenere. Mano dei piromani? Non è stato accertato, anche se l’origine dolosa degli incendi appariva quasi certa. Tant’è che quest’anno, proprio per evitare incendi per mano dell’uomo, si è deciso di istituire una task force rappresentata da forze dell’ordine, organizzazioni di protezione civile e associazioni ambientaliste. A pochi giorni dalla fine dell’estate e superato il periodo più “caldo” per i roghi boschivi, si può affermare che l’esperimento ha funzionato. Il protocollo d’intesa ha dato i suoi frutti. Del resto, basta guardare i Comuni vicini – Fondi e Monte San Biagio in primis – per rendersi conto di come lì gli incendi ci siano stati eccome. A Terracina no. 

Share this post