Incendio a bordo del peschereccio, i soccorsi della Guardia costiera


Incendio a bordo di un peschereccio, stamane, nelle acque antistanti il porto di San Felice Circeo. L’allarme è giunto alla Sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Terracina intorno alle ore 06.00. É stato lo stesso Comandante del Motopesca “Piramide” una imbarcazione lunga 22,93 mt,  a comunicare l’incendio a bordo nel locale sala macchine, avvenuto durante la fase di cala delle reti.

Sotto il Coordinamento della Guardia Costiera di Terracina sono state inviate sul posto il Motopesca “Maria Sorella  II” e la locale motovedetta  CP 834. Dopo pochi minuti dalla prima chiamata il Comandante del Motopesca ha comunicato di essere riuscito a domare l’incendio con le dotazioni di bordo e di aver tagliato le reti che ora giacciono opportunatamente segnalate sul fondale. Illesi tutti i membri dell’equipaggio. L’unità che a seguito dell’incendio non è più in grado di manovrare è stata trainata dal Motopesca “Maria Sorella II”, scortate entrambe dalla motovedetta CP 834, fino al porto di Terracina. Il convoglio è giunto intorno alle ore 09.00 e l’imbarcazione sede dell’incendio è stata subito sottoposta a ispezione dal personale militare dell’Ufficio Circondariale Marittimo che procederà ad una prima inchiesta al fine di accertare le cause e le circostanze in cui il sinistro marittimo è avvenuto. Intervenuti su richiesta dell’Ufficio anche il personale del 115. Appena le condizioni meteo marine lo consentiranno le reti saranno recuperato a cura del Comando di bordo.

Share this post