Incontro per l’Ospedale Fiorini


ospedale fiorini terracina

Nei giorni scorsi, presso la sede regionale, si è svolto un incontro tra ed il Comitato in difesa dell’ospedale di Terracina ed Egidio Schiavetti, dirigente dell’ufficio del commissario ad acta per “la realizzazione degli obiettivi di risanamento finanziario previsti nel piano di rientro dai disavanzi regionali nel settore sanitario”.

L’incontro, richiesto dal Comitato, si è avuto per fare la situazione sull’attuazione del nuovo atto Aziendale, dopo l’approvazione della Regione Lazio e già diventato esecutivo. Tra le richieste avanzate dai rappresentanti del comitato, c’è stata quella di concedere all’azienda ASL di Latina, le deroghe per l’assunzione del personale necessario per attuare il nuovo Atto Aziendale, con i finanziamenti per eseguire i lavori per organizzare nell’ospedale di Terracina, l’emergenza, per garantire i servizi H24,con adeguati locali, attrezzature e personale per dare attuazione, tra l’altro, anche in modo graduale, al pronto soccorso con l’osservazione breve intensiva (OBI), come dalla proposta già presentata dal comitato, con sei posti letto.

Antonio Bernardi. Comitato pro ospedale Terracina. Anxur Time

Antonio Bernardi. Comitato pro ospedale Terracina

Inoltre, è stato chiesto di intraprendere le iniziative necessarie per risolvere la grave situazione in cui verrebbe a trovarsi il reparto di chirurgia universitaria dell’ospedale di Terracina, in virtù della pensione dal mese di novembre del primario dott. Stagnitti.

Il dottor Schiavetti ha condiviso i problemi sollevati dal rappresentanti Comitato in difesa dell’ospedale di Terracina, impegnandosi a verificare la disponibilità di finanziamenti, per far eseguire i necessari lavori per l’attivazione dell’osservazione breve intensiva (OBI).

Ospedale Alfredo Fiorini Terracina. Anxur TimeE’ stato poi confermato che sono state concesse già le necessarie deroghe per l’assunzione, anche se temporanea, di personale, autorizzato la ASL di Latina ad espletare gli avvisi pubblici e che con il rientro dal deficit dall’anno prossimo, potranno essere espletati i concorsi pubblici per l’assunzione del necessario personale. Per quanto riguarda invece la sostituzione del primario di chirurgia che sarà collocato in pensione dal mese di novembre, l’università provvederà ad indicare una rosa di nomi di chirurghi universitari alla Azienda Asl, tra i quali sarà individuato e assunto il medico che dal mese di novembre dovrà sostituire il prof. Stagnitti.

I rappresentanti del comitato hanno si sono resi disponibili a dare il proprio contributo, per risolvere i problemi dell’ospedale di Terracina, situato in un territorio con una notevole quantità di comuni a vocazione turistica e attraversato da strade, tra le più importanti: la S.R. 148 Pontina, lo snodo della Frosinone-mare e l’Appia, tra le più pericolose.

Share this post