Informazione e accoglienza turistica, ecco lo sportello Iat


Un nuovo servizio per la città di Terracina: lo sportello IAT (informazione e accoglienza turistica), la cui richiesta di istituzione è stata approvata dalla Regione Lazio. Il sindaco Procaccini e l’assessore al Turismo Cerilli: “Un presidio fondamentale, che testimonia ancora una volta l’importanza della nostra città in ambito turistico”.

Anche Terracina avrà un servizio d’informazione e accoglienza per i numerosi turisti che ogni anno,  vengono in visita o soggiornano nella nostra città. La Regione Lazio ha infatti accolto la richiesta dell’Amministrazione Comunale di istituire, all’interno del proprio Dipartimento Attività e Beni Culturali, Sport e Turismo, una struttura organizzativa denominata IAT (Informazione e Accoglienza Turistica). L’implementazione di tale struttura si è resa necessaria per l’espletamento di attività e competenze come una migliore organizzazione dei servizi d’informazione, accoglienza, assistenza e tutela del turista, anche avvalendosi dell’ausilio di tecnologie dell’informazione; una sempre più efficace strategia di promozione del turismo e dello sviluppo del nostro territorio.

L’assessore Barbara Cerilli

L’Ente di via della Pisana, dopo aver esaminato la richiesta del Comune di Terracina, ha espresso parere favorevole all’istituzione dello IAT, rendendo anche disponibile il collocamento di proprio personale all’interno di essa. L’Amministrazione Comunale provvederà quindi all’organizzazione e all’implementazione del servizio IAT, necessario per la successiva sottoscrizione di un’apposita convenzione con la Regione Lazio. Un nuovo servizio a disposizione dei turisti, dunque: ancora un prestigioso traguardo raggiunto dalla nostra città, che testimonia come, dopo anni bui, nei quali si è assistito a uno smantellamento e a un trasferimento in altre sedi di numerosi uffici pubblici, ora molti di essi approdano a Terracina per la prima volta o vi fanno ritorno (come nel caso del Centro per l’Impiego).

Ciò risalta il ruolo rivestito in questi ultimi anni, all’interno dello scacchiere regionale: in questo caso, esso sancisce l’enorme rilevanza che la nostra città e il nostro territorio stanno conquistando sul piano turistico, unitamente ad altri fattori che stanno confermando Terracina come una delle località più note e ambite a livello nazionale e internazionale. Il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini, esprime tutta la sua soddisfazione: “Dopo un lungo e doloroso esodo degli uffici pubblici da Terracina, sono davvero contento che si stia invertendo questa tendenza. Dopo il Centro per l’Impiego, speriamo di festeggiare presto anche la riapertura dello sportello agricolo regionale a Borgo Hermada, ma già fra pochi giorni potremo beneficiare dell’attività dello IAT, l’ufficio regionale per l’informazione e l’accoglienza turistica. Si tratta di un nuovo presidio fondamentale per la nostra città che, certamente, innalza il livello della capacità di attrarre turisti da tutto il mondo”.

“Condivido pienamente la soddisfazione del sindaco – le parole dell’assessore comunale al Turismo, Barbara Cerilli – L’accoglienza è infatti il fondamento dell’esperienza turistica, il risultato  delle relazioni che un turista ha con l’intero sistema locale. Non posso che esprimere grande soddisfazione per la scelta della Regione Lazio che, con l’istituzione di questo servizio, riconosce ancora una volta l’importanza che Terracina riveste in ambito turistico, valutazione certamente suffragata dai numeri generati negli ultimi anni e tradotti in flussi turistici in continua crescita”.

Share this post